I finanziatori del comunismo.

novus ordo seclorum

annuit coeptis  novus ordo seclorum   propizio agli iniziati   nuovo ordine mondiale

“Il capitale deve proteggersi in ogni modo possibile con alleanze e legislazione. I debiti devono essere riscossi, le obbligazioni e i contratti ipotecari devono esser conclusi in anticipo e il più rapidamente possibile. Quando, mediante processi giuridici, le persone comuni perderanno le proprie case, diventeranno sempre più docili e saranno tenute a freno con più facilità attraverso il braccio forte del governo al potere, azionato da una forza centrale di ricchezza sotto il controllo di finanzieri di primo piano. Questa verità è ben conosciuta tra i nostri uomini di spicco, adesso impegnati nel costituire un imperialismo del Capitale che governi il mondo. Dividendo gli elettori attraverso il sistema dei partiti politici, possiamo fare spendere le loro energie per lottare su questioni insignificanti. Di conseguenza, con un’azione prudente abbiamo la possibilità di assicurarci quello che è stato pianificato così bene e portato a termine con tanto successo.” USA Banker’s Magazine (Rivista dei banchieri americani), 25 Agosto 1924

————————————————————————————————————————-

Estratti da: “School of Darkness” (la Scuola delle Tenebre) 1954 Bella Dodd. one-crop

Per quale recondito motivo dei grandi capitalisti, tra i quali spiccava l’impero finanziario J. P. Morgan, patrocinarono i comunisti?
Gary Allen fornisce questa spiegazione:
“Se si riconosce che il comunismo non è un programma per la condivisione del
benessere, bensì un metodo per il suo controllo, allora l’apparente
paradosso del super-ricco che promuove il comunismo non è più tale. Diventa
il logico, persino il perfetto strumento per megalomani in cerca di potere.
Il comunismo non è il movimento delle masse oppresse, ma dell’élite
economica”.
I conflitti agevolano la potenza delle Nazioni Unite, un passaggio importante
verso la realizzazione del Nuovo Ordine Mondiale
Il Partito Comunista opera infiltrando e sovvertendo istituzioni sociali
quali le chiese, le scuole, i mass media e il governo. Il suo scopo era
quello di “creare un nuovi tipi di esseri umani che si conformino al modello
di governo mondiale che fiduciosamente intendeva controllare”. (162)
Il programma a lungo termine dei comunisti prevedeva invece il
coinvolgimento delle donne durante lo sforzo bellico: “Il partito si adoperò
al massimo per convincere le donne ad essere occupate nell’industria. Gli
stilisti comunisti crearono per loro dei modelli particolari e i cantautori
comunisti scrissero canzoni atte a spronarle… Secondo i loro piani, le
condizioni del periodo bellico dovevano inserirsi stabilmente nel futuro
programma educativo. La famiglia borghese come unità sociale doveva essere
resa obsoleta”. (153)
In conclusione, il comunismo fu/è una frode utopistica escogitata da
personaggi enormemente facoltosi per boicottare i sogni della gente
ordinaria e arrestare il progresso della coscienza umana. Si tratta della
medesima congiura che ha innescato le guerre attualmente in corso.
Il comunismo, un precursore del Nuovo Ordine Mondiale, propugna i valori
della fratellanza, della pace e dell’eguaglianza al solo scopo di
ingannarci. Ha preso il sopravvento sugli occhi, le orecchie, la mente e lo
spirito della società. Molto di ciò che viene spacciato come verità nei
media e nelle scuole fa parte di questo mostruoso imbroglio. L’espressione
“politicamente corretto”, ormai universalmente adottata, non è altro che un
vecchio concetto del Partito Comunista, un segno di distinzione e di
appartenenza all’ortodossia ideologica di quel partito.
Il movimento femminista è comunista sia nelle origini che nello spirito.
Esso pretende di difendere i diritti delle donne, mentre in pratica
isterilisce entrambi i sessi e distrugge la famiglia, che rappresenta
l’unità sociale di base. Anche l’elevazione dell’omosessualità a “stile di
vita approvato” per gli eterosessuali fa parte della spudorata frode
elitaria progettata per “creare nuovi tipi di esseri umani che si conformino…”. Bella Dodd.1954 

pc Incollato da saragio.webnode.it/news/la-scuola-delle-tenebre-di-bella-v-dodd-/

http://www.youtube.com/watch?v=gYX3l_Z62tw

pc€-crop

<back

Annunci

4 commenti on “I finanziatori del comunismo.”

  1. […] Per tirarsi su di morale.  https://saragio.wordpress.com/2013/11/10/per-tirarsi-su-di-morale/ […]

  2. Idra ha detto:


    Jean-Marie Le Pen: discorso sul mondialismo

  3. […] I finanziatori del comunismo. → […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...