-Riconciliazione palestinese

http://wp.me/p1kI8i-by

Il Cairo ha accolto oggi la cerimonia per ufficializzare l’accordo di riconciliazione fra Fatah e Hamas e le altre undici fazioni palestinesi.

Vi hanno partecipato il presidente palestinese Mahmoud Abbas il capo di Hamas in esilio, Khaled Meshal, e il mediatore, il capo dell’intelligence egiziana Mourad Mouafi. Presenti anche quattro deputati arabo-israeliani e l’emissario ONU
per il Medio Oriente Robert Serry. “I palestinesi hanno deciso di girare la pagina nera della divisione” ha affermato Abbas prima di inviare un chiaro messaggio a Tel Aviv: “Israele deve scegliere fra la colonizzazione e la pace”. Il presidente palestinese ha ancora indicato il mese di settembre per la creazione dello stato palestinese: «Non ci piegheremo alle minacce e ricatti israeliani sulla
creazione di uno stato palestinese», ha sottolineato.

Secondo incontro Hamas-Fatah
Dopo la cerimonia di riconciliazione palestinese è stato organizzato un secondo incontro fra il presidente Mahmoud Abbas e il capo di Hamas in esilio Khaled
Meshal. Lo riferiscono fonti palestinesi, affermando i due leader palestinesi stanno discutendo della formazione del governo ad interim e di come attuare sul terreno l’accordo di riconciliazione formalizzato oggi. In precedenza il capo di Hamas aveva sottolineato come l’unica lotta comune sia quella “contro Israele” e che il movimento integralista era pronto a pagare ogni prezzo possibile per la riconciliazione.

Festeggiamenti in Palestina
Migliaia di palestinesi sono scesi oggi in strada nei Territori, senza distinzione di
partito, per celebrare l’ ‘accordo di riconciliazione’ suggellato in queste ore al Cairo.
Raduni e manifestazioni di giubilo si segnalano sia in Cisgiordania, il territorio controllato dall’Autorità nazionale palestinese (Anp) del presidente moderato e leader dei laici di Al-Fatah, Abu Mazen (Mahmud Abbas), sia nella Striscia di Gaza,
l’enclave espugnata sanguinosamente dagli islamici di Hamas fin dal 2007.

Reazione negativa di Netanyahu
Per il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, oggi in vista a Londra, il patto di unità palestinese tra Hamas e Fatah costituisce ”un duro colpo per la pace e una grande vittoria per il terrorismo”.

Fonte

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...