-I primi frutti della “Primavera”

http://wp.me/p1kI8i-b4

Un commando lo ha fatto saltare in aria con un ordigno azionato a distanza il gasdotto di Al-Sabil nel Nord del Sinai, in Egitto, a 50 Km dal confine con lo Stato ebraico Non ci sono feriti. Interrotte le forniture a Israele e Giordania. Il precedente sabotaggio a febbraio.27 aprile.

1 maggio

EGITTO-ISRAELE
شبكة قدس l القاهرة l مصدر أمني مصري يصرح أنه فى حال ثبت ان الاسرائيلين لم يكن دخولهم للحدود بطريق الخطأ، فلن يفرج عنهم فى الوقت القريب العاجل وأضاف المصدر ان الحدود خط أحمر وعلى اسرائيل الا تختبر قوة الجيش المصرى

Rete santificata Cairo l Fonte di Sicurezza: Nel caso che gli israeliani non dichiarino in tempi brevi di avere inserito il confine per errore, la linea rossa sarà verificata dall’esercito egiziano.

Un alto responsabile israeliano, che ha chiesto l’anonimato, ha rivelato alla France Presse: ”Siamo molto preoccupati per la situazione nel nord del Sinai, dove Hamas è riuscito a costruire una mostruosa macchina militare.

Il Cairo, 1 mag. (TMNews) – Il ministro degli Esteri egiziano Nabil al-Arabi ha invitato gli Stati Uniti a riconoscere uno stato palestinese, dopo l’accordo di riconciliazione tra il movimento al Fatah del presidente Abu Mazen e i fondamentalisti islamici di Hamas.

Ormai la fratellanza musulmana a conquistato le “primavere arabe”. Esercito siriano e egiziano non aspettano l’ora di lanciarsi su Israele con la scusa di aiutare I palestinesi ora riuniti. A conquistare la Libia per loro ci pensa la Nato e noi stupidi italiani. La strada per l’integralismo afro-europeo è spianata.

Khaled Meshaal, (خالد مشعل) Leader Hamas siriano 21h00 in visita al Cairo
Il 25 settembre 1997, Mashal è stato l’obiettivo di un tentativo di assassino effettuato dal Mossad Israeliano sotto gli ordini del Primo Ministro Benjamin Netanyahu e il suo gabinetto di sicurezza.

Dieci agenti del Mossad con passaporti can…adesi entrarono in Giordania, dove Mashal viveva. Fecero irruzione nella casa dove dormiva e poi gli si applicò un veleno mortale sul collo.

Le autorità giordane scoprirono l’attentato e arrestarono due agenti del Mossad che si era impegnati nel tentativo. Re Hussein di Giordania chiese a Benjamin Netanyahu di procurargli un antidoto per salvargli la vita infatti poco dopo il politico palestinese si salvò.

Le autorità giordane rilasciarono quindi gli agenti del Mossad in cambio del rilascio dello sceicco Ahmed Yassin, il fondatore e leader spirituale di Hamas.
aggiornamento in corso

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...