-Assumere Iodio

E’questo che vogliamo?

link-25 anni dopo Chernobyl: Non diminuisce rischio di cancro alla tiroide


Roma, 1 apr. (TMNews) – Nelle falde acquifere nei pressi della centrale nucleare di Fukushima sono stati registrati valori di Iodio-131 diecimila volte superiori a quelli consentiti. Lo ha denunciato la Tepco, gestore dell’impianto danneggiato dal sisma e dal conseguente tsunami, sottolineando di aver dovuto effettuare nuove analisi su ordine delle autorità nipponiche per la sicurezza nucleare, poiché sussistevano dubbi sull’esattezza dei primi risultati.

Le autorità giapponesi, in collaborazione con quelle statunitensi, hanno mobilitato migliaia di militari per cercare i corpi delle vittime dello tsunami al largo delle coste: fino ad ora 16.451 persone sono considerate disperse, oltre agli 11.578 decessi confermati, secondo l’ultimo bilancio ufficiale. I due eserciti di Tokyo e Washington hanno messo in campo 120 tra aerei ed elicotteri e 65 imbarcazioni. Le speranze di trovare sopravvissuti sono ormai nulle. “Concentreremo le ricerche sulla costa, sui delta dei fiumi e sui territori ancora ricoperti dalle acque del mare”, ha spiegato un responsabile delle Forze di difesa. Alle operazioni partecipano 17.000 soldati giapponesi e 7.000 americani, precisa il quotidiano Yomiuri. Tutta la zona compresa nel raggio di trenta chilometri dalla centrale di Fukushima non verrà perlustrata a causa delle alte radiazioni. Si stima che in quell’area vi siano circa un migliaio di cadaveri cui non è stata data sepoltura.

Intanto, l’economista giapponese Takatoshi Ito, nell’ambito del Workshop Ambrosetti a Cernobbio, ha affermato che sono pari al 5% del Pil i danni provocati in Giappone da terremoto e tsunami. Ito ha riferito che lo Stato stanzierà pre la ricostruzione una cifra pari al 10% del Pil e altrettanto arriverà dal settore privato. “Il Governo dovrà riallocare alcune poste di bilancio per spostare le risorse e destinarle alla ricostruzione”.

ACLI Associazioni cristiane lavoratori italiani
AMBIENTE – ENERGIA – NUCLEARE: OLIVERO (ACLI), PIU’ RISCHI CHE BENEFICI. IL PAESE HA GIA’ DECISO(2011-04-01)

«Dopo i tragici fatti del Giappone, una decisione sul nucleare il Paese l’ha già presa nel sentire comune. Lo stesso sentire comune che mosse gli italiani nel referendum di fine anni ’80. Ancora oggi i rischi appaiono maggiori dei benefici». Lo ha affermato il presidente nazionale delle Acli, Andrea Olivero, intervenendo nel seminario – “Il dilemma energetico: la risposta è il nucleare?” – organizzato a Roma dall’associazione in vista del referendum del 12 e 13 giugno.

«Non siamo antinuclearisti per principio preso – ha spiegato Olivero – Semmai il principio che ci ispira, come nelle altre questioni che vedono intrecciate le ragioni della tecnica con quelle della vita – è quello di precauzione. Non possiamo non tener conto di quello che è accaduto in Giappone.

Non perché spinti dall’emotività, ma perché è fallito di un modello di sviluppo che puntava sulla sicurezza assoluta delle tecnologie nucleari. E invece il problema della sicurezza permane, non tutto è controllabile. E allora abbiamo l’obbligo di agire con prudenza, perché in gioco c’è il destino delle generazioni future»

Rimane il “dilemma energetico”. «Abbiamo bisogno di costruire un nuovo modello energetico sicuro non solo dal punto di vista ambientale ma anche geopolitico. Questa questione non può rimanere fuori dal dibattito dell’opinione pubblica, dallo spazio della democrazia. Il referendum può diventare l’occasione per far questo, per coinvolgere i cittadini, per allargare la discussione».

«Di certo – ha concluso Olivero – non si può pensare di rimanere nella situazione attuale. Abbiamo comunque bisogno di un salto di qualità da un punto di vista energetico. Per il governo questo ‘salto’ era il nucleare – e noi abbiamo forti perplessità rispetto a questa scelta – ma chiediamo comunque un uguale investimento per colmare il gap energetico del nostro Paese».(01/04/2011-ITL/ITNET)


Avvertite le donne incinta di andare dal dottore e assumere iodio omeopatico con regolare prescrizione medica, perché lo iodio sano viene assorbito dalla tiroide che così non assorbe quello radioattivo.
Usate sale iodato in cucina!
O VI FIDATE DELLA TEPCO?

Aggiornamento sabato 28 maggio 2011. Le radiazioni di Fukushima non sono state bloccate. Consiglio personalmente alle persone sotto 40 anni e specialmente per i bambini una dieta iodata, per le donne incinta di andare dal dottore e farsi consigliare. L’importante come sempre è non affannarsi, che aumenta l’effetto. Non siamo in pericolo, MA MEGLIO VIVERE SANI.

Annunci

One Comment on “-Assumere Iodio”

  1. saragio ha detto:

    Un anello di pannelli solari grandi come il raccordo anulare di Roma garantisce 1/3 del fabbisogno energetico italiano.
    Che è piu’ di quando possano fare 4 centrali nucleari, i cui costi di stoccaggio dellescorie sono immensi e saranno pagati dalle generazioni future, per altri 100 anni.

    Il Dubai, un paese arabo sta facendo costruire un’intera città nel deserto di 40.000 abitanti tutta basata sull’energia solare, mentre ai paesi del IV mondo, cioè l’Italia, stanno vendendo centrali obsolete e pericolosissime gli altri stati stanno smantellando ora, figuriamoci fra 20 anni, quando l’uranio non ci sarà più.
    “La radiazione sconvolge il sistema nervoso centrale e la morte sopraggiunge nel giro di poche ore, o anche di pochi minuti. Quelli che sono stati esposti livelli di radiazione un pò più bassi sfuggono a questo destino, ma per morire a causa di lesioni gastro-intestinali nel giro di una o due settimane dall’esposizione.
    I sintomi includono anoressia, nausea, vomito, diarrea, crampi
    intestinali, salivazione intensa, disidratazione del corpo e perdita di peso. In combinazione con fatica, apatia, sudore, febbre, mal di
    testa e ipotensione. La terza ondata comprende coloro che sono sfuggiti o guariti dalle lesioni gastro-intestinali; essi sono però destinati a morire a distanza di un mese o due dall’esposizione, in
    conseguenza dei danni al midollo osseo, responsabile
    della formazione del sangue. Si verificano emorragie sottocutanee, in bocca e negli organi interni. La perdita dei globuli bianchi rende il corpo
    particolarmente vulnerabile alle infezioni. Ne seguono due ondate di mortii tardive: cancri mortali. In due anni arrivano le prime morti per leucemia. Quando le morti per leucemia hanno superato l’apice, arrivano le morti per tumore al seno, alla tiroide, al polmone, allo stomaco, fegato, intestino crasso, ossa, esofago, intestino tenue, vescica, pancreas, del retto e dei tessuti linfatici. “La radiazione sconvolge il sistema nervoso centrale e la morte sopraggiunge nel giro di poche ore, o anche di pochi minuti. Quelli che sono stati esposti a livelli di radiazione un pò più bassi sfuggono a questo destino, ma per morire a causa di lesioni gastro-intestinali nel giro di una o due settimane dall’esposizione. I sintomi includono anoressia, nausea, vomito, diarrea, crampi intestinali, salivazione intensa, disidratazione del corpo e perdita di peso. In combinazione con fatica, apatia, sudore, febbre, mal di testa e ipotensione. La terza ondata comprende coloro che sono sfuggiti o guariti dalle lesioni gastro-intestinali; essi sono però destinati a morire a distanza di un mese o due dall’esposizione, in conseguenza dei danni al midollo osseo, responsabile della formazione del sangue. Si verificano emorragie sottocutanee, in bocca e negli organi interni.La perdita dei globuli bianchi rende il corpo particolarmente vulnerabile alle infezioni. Ne seguono due ondate di mortii tardive: cancri mortali. In due anni arrivano le prime morti per leucemia. Quando le morti per leucemia hanno superato l’apice, arrivano le morti per tumore al seno, alla tiroide,
    al polmone, allo stomaco, fegato, intestino crasso, ossa,
    esofago, intestino tenue, vescica, pancreas, del retto e dei tessuti linfatici.”

    http://alessiodibenedetto.jimdo.com/


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...